Seleziona una pagina

Visual multimedia e marketing

Visual multimedia e marketing

Servizi di Re-Art per il marketing

  • creazione di video mapping 
  • video mapping immersivo a 360°
  • realtà virtuale
  • realtà aumentata
  • produzione di video
  • soluzioni interattive

Chi partecipa all’innovazione di processo 

    • MiBAC
    • Regione
    • Comune
    • Diocesi
    • Musei pubblici e pravi
    • Gallerie d’arte
    • Istituzioni culturali
    • Fondazioni culturali
    • Associazioni culturali 
    • curatori 
    • espositori 
    • progettisti di allestimenti artistici

Applicativi della fabbricazione digitale per visual multimedia e marketing

Attraverso l’uso delle moderne tecnologie digitale è possibile realizzare allestimenti multimediali per la creazione di scenografie interattive e immersive. La rete di Re-Art è in grado di offrire soluzioni che utilizzano diverse tecnologie:  il video mapping permette di proiettare contenuti audiovisivi dinamici su architetture, opere d’arte e su riproduzioni in scala delle stesse nel caso di micro mapping;  l’uso della realtà virtuale (VR) permette di simulare un ambiente, un’opera d’arte o una situazione reale  (un museo, una galleria d’arte) in cui, grazie all’utilizzo di appositi hardware, l’utente si ‘immerge’ completamente e con cui interagisce.

La realtà aumentata (AR) permettere invece di aggiungere informazioni live a ciò che vediamo (contenuti audiovisivi dinamici, animazioni 3D, filmati). I contenuti si attivano inquadrando, con appositi device, dei marker presenti sull’elemento reale. La realtà viene così ‘aumentata’ con informazioni virtuali che la completano e la integrano. Le soluzioni interattive sfruttano particolari sensori e software che permettono di coinvolgere maggiormente il fruitore invitandolo a dialogare con l’installazione e reagendo al suo passaggio e ai suoi movimenti.

Stato dell’arte sul coinvolgimento dei processi di innovazioni digitale 

La tecnologia gioca un ruolo determinante nell’esperienza museale moderna. Il Franklin Institute di Philadelphia nel 2016 ha lanciato una serie di esperienze di realtà virtuale: i visitatori potevano utilizzare la realtà virtuale per viaggiare nelle profondità dell’oceano, ai confini dello spazio esterno o persino all’interno del corpo umano, sentendosi completamente immerse in un’avventura interattiva. 

Nell’ottobre 2019, il Louvre di Parigi ha lanciato Mona Lisa: Beyond the Glass, un’esperienza VR che esplora la pittura rinascimentale, come parte della sua mostra su Leonardo da Vinci. Attraverso il design interattivo, il suono e le immagini animate, gli utenti hanno potuto scoprire i dettagli del dipinto, come la trama del pannello di legno, e come il passare del tempo ha cambiato l’aspetto del quadro. 

Nel 2018, lo Smithsonian Institution ha incluso una componente VR nella sua mostra No Spectators: The Art of Burning Man, sebbene l’esposizione sia stata chiusa a gennaio 2019, l’esperienza VR è ancora disponibile. Le persone possono così continuare a fare esperienza dell’installazione nonostante la collezione fisica non esista più. Questo è un altro dei vantaggi del visual multimedia: può creare versioni durature di esperienze altrimenti temporanee.

Re-Art

Re-Art è vincitore del bando regionale di cui alla DGR 204 del 26 febbraio 2019 - Linea 2 Sviluppo aziendale, con il progetto "Digital Tools for Venetian heritage".

Logo_RegioneVeneto

+39 3470088463
[email protected]

VEGA - Parco Scientifico Tecnologico
Via delle Industrie, 9, 30175, Marghera (VE), Italia
Dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 17:00

powered by Fablab Venezia